#MeetMark work in progress: -6

Siamo a -6 giorni alla partenza, e tutto cambia e si evolve molto in fretta.
Per prima cosa ieri sera ho comprato uno zaino. Uno di quelli seri, che poi in realtà sarebbe uno zaino porta pc, ma si può usare per piccoli viaggi e ha le misure giuste per fare da bagaglio a mano. Perchè questo è un viaggio da fare zaino in spalla, non posso pensare di trascinarmi dietro il mio (bellissimo stupendo) trolley fucsia in questa circostanza.
Poi, altro aggiornamento dell’ultimo momento, la mia amica inglese purtroppo non riuscirà a venire a trovarmi, quindi non ci incontreremo neanche stavolta e soprattutto io avrò tutta la serata libera. Quindi la decisione finale è stata quella di non voler passare tutta la notte (ed eventualmente anche la serata!) in aeroporto, e così ho prenotato una stanza in una bellissima mansion a 5 minuti dall’aeroporto in modo da potermi fare una doccia e magari anche dormire un po’ in vista della lunga giornata in viaggio di venerdì. Stanza ovviamente comprensiva di wifi gratuito, che sta cosa del wifi è fondamentale in questo viaggio perchè sennò come cavolo faccio a intasare Twitter e Instagram di foto mie insieme a Mark??

Tra parentesi ho bisogno di trovare un modo per rilassarmi. Questa cosa mi sta tenendo sveglia la notte e già quando mi alzo sono tesa come una corda di violino. Se vado avanti così arrivo in UK con l’esaurimento nervoso. Consigli? Tisane rilassanti? Aromaterapia? Valium?

2 commenti su “#MeetMark work in progress: -6

  1. No Baby, non funziona nulla, te lo assicuro. Nessun bagno ad immersione in tisane o camomille avrà effetto. Il livello adrenalinico-eccitante posizionato su “Level: Max” non permetterà loro di entrare in circolo. Non si dorme giorni prima, non si dorme giorni dopo. In compenso non si proverà stanchezza e paura (ma ansia, panico e tensione a palate! -.- ahahahah) Però, questo sì che te lo assicuro, ciò che ti lascerà quest’incontro sarà inspiegabile a parole, indimenticabile a vita, e impossibile da crederci ogni volta che ci ripenserai. Io non so se riuscirai a incontrarlo da vicino, abbracciarlo e magari farti un selfie con lui, ti auguro di goderti ogni singolo secondo, perché la prima volta non si scorda mai più.
    Scriverei ancora una enciclopedia, credimi, ho provato la stessa esperienza: quella di realizzare un sogno. Bissato poi più di una volta. E ripeto, quello che ti lascia dentro è troppo grande per riuscire a fissarlo digitando delle lettere su un monitor 🙂 In bocca al lupo! E credici fino in fondo: non esiste l’impossibile, e esistono gli attimi di fortuna – l’ho imparato sulla mia pelle.
    Bacione!

    • Angy questo commento come ti dicevo mi ha caricata (se possibile) ancora di più! Mi hai trasmesso un super entusiasmo ed è esattamente come hai detto: zero paura ma ansia, panico e tensione!! Da un certo punto di vista vorrei che finisse presto per ricominciare a dormire e sciogliere il nodo allo stomaco che mi attanaglia da giorni, ma dall’altro vorrei non finisse mai, è troppo bella l’attesa e l’avere un obiettivo così grande!! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...