Fa un po’ male

Anche se mi scoccia da morire ammetterlo è così, un pochino fa male.
Vedo le foto che imposti come profile pic su Whatsapp, è da quelle che so cosa fai e cosa ti è successo, perchè non ci siamo più sentite e anche quando lo abbiamo fatto tu non mi hai detto nulla.
So che hai una bambina, come avevi sempre sognato. So che le avete dato il nome che avevate in mente quando ne parlavate al mare chiacchierando del più e del meno. So che ha compiuto un anno in questi giorni. So che ti sei trasferita in fondo all’Italia a casa sua, che hai lasciato il lavoro, non ho capito se ti sei sposata o no.
Ma tutte queste cose non me le hai dette tu. Hai smesso di dirmele quando al settimo mese della mia gravidanza, ti ho spiegato via mail (l’unico modo in cui ti sentivo ultimamente) perchè mi avevi deluso e perchè non ti cercavo più. Perchè dopo 7 anni di amicizia intensa, di telefonate eterne, di lacrime che ti ho visto versare per persone che non ne meritavano manco mezza, dopo nottate passate sul tuo balcone a parlare e fumare fino alle prime luci dell’alba, dopo lavori cambiati, storie finite, shopping selvaggi, regali che ci hanno toccato il cuore, dopo 7 anni di interconnessione profonda, nel momento in cui ho avuto davvero bisogno di te, sei sparita dalla mia vita. Eri presa dalla tua nuova storia, una cosa bellissima, che ti aveva cambiato la vita e reso felice. Ma io ero ancora lì, in attesa dei miei due bambini, ferma a letto per gravi problemi, a casa da sola, e ti ho chiesto di venirmi a trovare, perchè non ti vedevo da quella sera di novembre in cui durante il nostro solito aperitivo ti avevo detto che saresti diventata zia. E quella, poi, è stata l’ultima volta che ti ho vista.
Di persona almeno. Ti vedo nelle foto che metti su Whatsapp, e solo lì, con in braccio la tua bimba e penso che non me l’hai neanche detto. Quando ci siamo sentite l’ultima volta i miei bimbi avevano 3 mesi e ti ho mandato una loro foto. Tu eri già incinta e non me l’hai detto. Ti sei allontanata, ma se lo avessi voluto questa cosa ci avrebbe potuto riavvicinare, avremmo potuto condividere questa esperienza, anche se a distanza visto che ora vivi a 1200 km da qui, ma dopo tutto le cazzate che abbiamo condiviso insieme, la cosa più importante della nostra vita non la abbiamo condivisa. Non solo. Non hai nemmeno voluto che io lo sapessi.
E allora sì, sento un po’ di male. Perchè è vero, sono arrabbiata con te, molto arrabbiata, penso che sei stata egoista e sento di essere contata zero nonostante io per te ci sia sempre stata. Perchè penso che mi dicevi che saremmo state due arzille vecchiette insieme ancora a fumare e sparare cazzate su un balcone fino mattina, e invece non sarà così. Sono molto arrabbiata e delusa.
E poi guardo le tue foto e so che sei felice come non lo sei mai stata prima, so che hai realizzato tutti i sogni che avevi e anche alcuni che non avevi nemmeno il coraggio di avere per quanto belli e impossibili, e invece ce l’hai fatta. Hai avuto tutto quello che desideravi e io, nonostante la rabbia e la delusione, sono profondamente e intimamente felice per te, perchè ti conosco e so che te lo meriti. Mi dispiace, davvero tanto, di non far parte della tua conquistata felicità. Sì, questo mi fa un po’ male.

2 commenti su “Fa un po’ male

  1. Non si merita certo la tua eleganza di sentimenti e di cuore.
    Credo che nonostante il dolore questo ti abbia arricchito nei valori delle relazioni e i tuoi cari ne beneficeranno ancor di più…..Bacio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...