Red bull Showrun!!

Di ritorno reduce da una trasferta epica…. posso dire che sabato si è realizzato uno dei miei sogni, e non so se troverò le parole giuste per descrivere questa cosa!
Adesso provo a raccontarvi la mia (anzi, nostra!) giornata torinese.
Sabato mattina, dopo aver tentato di dormire per tre ore ma senza risultati causa un violento mal di stomaco, alle 5 e 20 precise ci siamo imbarcati sul treno che alle 9 ci ha scaricati in quel di Torino.
Come mai Torino? Perchè proprio Torino è stata la città prescelta per il Red Bull Showrun 2011! Di cosa si tratta? Si tratta di alcuni piloti Red Bull che portano la loro monoposto in giro per le strade del centro, e guarda caso, quest’anno uno di loro era Mark Webber!! Ecco spiegato perchè non potevo mancare…
Arrivati a Torino, comunque, dato che era ancora molto presto ci siamo lanciati a fare un giretto per la città, andando a vedere in anteprima il percorso che avrebbero fatto nel pomeriggio, e con mia grande emozione c’erano già camion blu e rossi sparsi per tutto il lungo Po, fino ad arrivare alla splendida piazza Vittorio Veneto, dove avevano già allestito il paddock e dove faceva bella mostra la RB6 con attorno tutti i meccanici.
Abbiamo proseguito il giro e fatto ancora un po’ i turisti, l’Uomo è riuscito a portarmi in cima alla Mole con l’ascensore panoramico, dove ho seriamente creduto di morire di terrore, ma è stata comunque un’esperienza bellissima, devo dire.
(Su questa esperienza dell’ascensore sulla Mole parlerò poi in un post a parte, perchè ho qualcosa in più da dire ma non è questo post la sede giusta).
Infine dopo pranzo, verso le 14, ci siamo appostati ai bordi delle transenne di fronte al paddock. Nel frattempo tutta la città era stata chiusa, e tantissima gente si stava avvicinando. Noi siamo riusciti a essere appiccicati alle transenne, quindi senza sopportare le ascelle di nessuno e con una buona visuale sull’uscita dei box.
Alle 15, inizia lo show. Gli speaker erano un insopportabile Dj di Radio Deejay e Franco Bortuzzo, quello di Rai Uno. Sulla safety car sono arrivati Mark e Jaime (Algersuari), e da quel momento ho potuto seguire Mark in ogni suo movimento. Si sono preparati per la parata, dove hanno fatto un giro salutando tutto il pubblico, e poi è iniziato lo show vero e proprio. Auto d’epoca, prototipi, il pazzoide Chris Pfeiffer, motociclista stuntman pazzo furioso, e poi loro, Mark e Jaime.
Lo show è durato due ore, passate sotto un sole cocente che ha lasciato tracce MOLTO evidenti sulla parte sinistra della mia faccia, ma ne è valsa assolutamente la pena. Il momento più emozionante in assoluto è stata la prima uscita di Mark dai box. Sentire il motore della RB6 che viene acceso, con un rombo inconfondibile, e poi Mark che parte, esce dai box e parte per piazza Vittorio. In quel momento, mi sono emozionata sul serio, devo ammettere che mi sono venute le lacrime agli occhi. E’ stata un’emozione speciale, unica. Era la prima volta che vedevo una F1 sfrecciare davanti a me, e inoltre guidata da Mark.. beh, non si può spiegare.
Alle 5 e mezza io, l’Uomo e le mie ustioni ci siamo diretti verso la stazione e alle 6 e 20 eccoci di nuovo sul treno per il viaggio di ritorno. E’ stata una giornata incredibile, davvero, una festa meravigliosa in una cornice poi che era spettacolare, non ero mai stata a Torino ma me ne sono innamorata, e conto di tornarci presto per almeno un paio di giorni perchè ci sono troppe cose da vedere, diciamo che questo è stato solo un piccolo antipasto veramente molto gustoso.
Ho naturalmente anche un centinaio di foto e video a testimoniare la splendida giornata, che posterò a breve. Intanto mi godo il ricordo, e non smetto di ringraziare la mia dolce metà che mi ha permesso di vivere tutto ciò, perchè solo un uomo molto, molto, molto ma molto innamorato può sopportare tutto ciò e esserne anche quasi felice!

3 commenti su “Red bull Showrun!!

  1. Che meraviglia, mi sembri me 😉
    Io AMO Torino!!!
    Ci sono stata 2 volte ed è stato amore a prima vista. Ci tornerei molto molto volentieri, e spero di riuscirci 🙂
    Ed anch’io ho realizzato proprio lì una minima parte di sogno: toccare una monoposto di Formula Uno, e x la precisione la Ferrari di Schumy!(certo te hai esagerato ahahahah)
    Dai che la salita alla Mole è fantastica!Fifona! ahahahah Quando il passaggio comincia a restringersi….che bellooo!!! 😀
    Ed il panorama? SPETTACOLARE!!!
    Che voglia di tornarci…
    Felicissima x te (e un pò invidiosa ;))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...