Numeri

I numeri a volte non dicono la verità…
Ecco una dimostrazione di quanto possa significare un numero: avete visto il GP ieri?
Sebastian (Vettel) è arrivato secondo, che sembrerebbe un buon posto… E invece non era felice, perchè avrebbe potuto e dovuto vincere, ma si è fatto sorpassare come un cretino da Hamilton, che per quanto mi stia sui cojones si è meritato di vincere.
Mark (Webber) era sul terzo gradino del podio, che potrebbe sembrare un po’ frustrante, e invece non c’era un uomo a Shanghai più felice di lui.
Sì perchè Mark è partito diciottesimo, non ci avrebbe creduto nessuno… a parte lui. E ci ha creduto davvero, ha sorpassato tutti, ha guadagnato 15 posizioni ed è arrivato terzo. Un miracolo.
E quindi, i numeri a volte non contano davvero niente: Seb è arrivato secondo ma ha perso, Mark è arrivato terzo, ma ha vinto.

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...