E’ automatico

Stamattina alle 6 ero sotto la doccia e pensavo.
Erano, appunto, le 6, ed erano già partiti i primi rosari della mattina dato che avevo lisciato di mezzora la sveglia, che ero in mega ritardo, che avevo un freddo porco, un sonno boia e mi bruciavano gli occhi per colpa dello shampoo. E in tutto ciò, sotto l’acqua che un secondo prima era a mille gradi e un secondo dopo a cinque sotto zero, mi è venuta in mente la tizia della pubblicità. Quella che dice: "E’ automatico!! Alla mattina doccia, un velo di crema, un velo di trucco, e un velo sullo slip!!"
Cotanta intelligenza tutta insieme non poteva che pervenire da uno spot per assorbenti. Salvaslip per la precisione.
Comunque, questa tizia si fa la doccia e si trucca tutta saltellante e gioiosa, e in casa sua c’è tanta luce che sembra d’essere in un solarium. Come minimo saranno le dieci di mattina, e comincio a capire perchè sia così carica. Non puoi essere così carica alle 6 del mattino, saltellare dalla doccia e andarti a mettere l’assorbente tutta felice sapendo che stai per andare in ufficio (lei ci va pure in tram tra l’altro), solo perchè ti senti fresca e pulita.
Io al mattino ho le movenze di un bradipo addormentato. Mi trascino fuori dal letto e arrivo in qualche modo fino al bagno, appena riesco a staccarmi le palpebre vado a fare colazione e poi scivolo dentro ai vestiti che possibilmente ho preparato la sera prima per non dover pensare a cosa mettermi la mattina stessa. Ho sempre il terrore di uscire di casa con due scarpe diverse (o peggio, in ciabatte. Una volta alle elementari mi è capitato e sono rimasta traumatizzata).
E va bene, mi sento anche io fresca e pulita al mattino, ma mi sento anche discretamente incazzata, assonnata, e con una voglia di uscire di casa come di prendere dei calci in culo, perchè penso che mi aspetta un’ora fissa di coda per arrivare in ufficio. Altro che velo sullo slip.
Buona giornata quindi a tutte quelle che si sentono molto meglio grazie al loro assorbente, vi invidio molto.
 

5 commenti su “E’ automatico

  1. ahahahah ecco i post "alla miseria cantare" ;)Ma dai, stando a queste pubblicità, in quei giorni lì potete fare di tutto :)ps: uscire di casa con due scarpe diverse……a me era successo in spagna ahah

  2. Mon Dieu! Per ora non mi è cpitato di uscire con due scarpe diverse……. Spero che non mi capiti mai!Che risate che mi sono fatta leggendo questo tuo post. AhahahahhaahaahahComunque hai proprio ragione! ;)Bises

  3. Ma sai che mi faccio anch\’io i viaggi mentali sugli spot televisivi? Come quello dello yogurt con la tizia che fa alle amiche: "ma noi stiamo assumendo abbastanza calcio?". Proprio un dialogo verosimile, come la scena della famigliola che si alza e sbatte i cucchiai sulle tazze… vorrei sapere quante mamme sorridano amorevolmente a un padre e tre bambini che appena svegli fanno un casino del genere.

  4. E lasciamo perdere il dialogo "Scusate, ero in farmacia, ho un prurito intimo………"Posso garantire che noi donne queste cose non le diciamo!!!! :-S

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...